Informations: NIKI COOPER

NIKI COOPER


La La passione per l’arte mi è stata trasmessa da mio padre
Cesare, fondatore alla fine degli anni ’60 della “Galleria Dei
Mille” ed organizzatore di mostre di movimenti d’avanguardia.
Suo tramite ho potuto apprezzare gli esordi di artisti
quali Daniel Spoerri, Ben Vautier, Arman, Cesar, Yves Klein
ed assistere ad eventi quali l’unica mostra personale di
Lucio Fontana a Bergamo, nell’aprile del 1971, e le personali
di Tancredi Parmiggiani, di Piero Manzoni e di Mario Nigro,
nel 1973. Sin da quando frequentavo il liceo artistico la mia
attenzione era particolarmente rivolta agli artisti che hanno
contribuito a creare il movimento fluxus ed il nouveau realisme,
avendo in seguito il privilegio di conoscere e frequentare
alcuni di loro. Sino a non molto tempo fa ho tenuto le
mie personali esperienze artistiche in un cassetto, alcune
volte le ho presentate in maniera anonima, ma nel gennaio
2012 ho deciso di realizzare uno dei miei progetti dal titolo
“Vanitas Vanitatum et omnia Vanitas Pop”, firmandolo con
lo pseudonimo di Niki Cooper ed esponendolo a Bergamo
Arte Fiera (BAF). Il tema proposto è la rivisitazione della
simbologia delle Vanitas seicentesche in chiave pop, con un
pizzico di ironia e qualche spunto di riflessione. L’intera
installazione è stata acquisita dalla fondazione VAFSTIFTUNG,
Frankfurt/Maine presso il MART – Museo di Arte
Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto.
I miei progetti e le mie idee di rappresentare l’arte sono legate
al mio vissuto di restauratore, di gallerista, di animatore
del festival Spaghetti pop; mi diverte l’idea di “creare arte”
con una forte dose di ironia, mi considero un outsider rispetto
al cosiddetto sistema dell’arte. Mi piace interpretare l’arte
come un momento di ludica ed appassionata riflessione
sulla contemporaneità, associare le mie passioni alla realizzazione
dei miei lavori. God save Niki Cooper!

Login into your account

Close it

Oggetto aggiunto correttamente al Carrello

Prosegui al Checkout

Please Enter Your Coupon Code Below

Checkout »